Gravina da scoprire

Natura, Acqua e Pietra: un paesaggio unico”

Gravina la città del Canyon tra Puglia e Basilicata .

Uno dei luoghi più attrattivi della Murgia

Come il volo del falco grillaio

Terra
dei melograni

Una città che si erge tra una natura selvaggia e delicata, nel giallo acceso delle ginestre, nel lilla intenso negli ispidi dei fiori di cardo e della morbida malva. Un territorio dove le trasformazioni del paesaggio e dell’ambiente sono da sempre intimamente connesse con le vicende e le attività umane questa è Gravina in Puglia.
Gravina si libra al confine tra Puglia e Lucania, rigata dal torrente gravina che nei secoli ha scavato un crepaccio paragonabile ai Canyon d’America con due sponde rigogliose che scompaiono nel buio delle grotte, emblema di quella civiltà rupestre che nel corso del tempo ha prima abitato le rocce e poi le ha scavate.
I greci la chiamarono SIDION ”Terra dei melograni” e i romani SILVIUM “Terra dei boschi”, appellativi che sembrano evocare gli arcani timori suscitati dal confine tra mondo conosciuto e quella misteriosa distesa di terra che all’improvviso sprofonda in una grandiosa valle d’erosione incisa dall’acqua nella roccia calcarea.